Accordo Amazon Apple: cosa implica per il tuo brand

Amazon e Apple hanno siglato un accordo che consente ad Amazon di vendere direttamente i nuovi prodotti Apple come l’iPhone XS; in cambio, Amazon rimuove tutti i venditori terzi non autorizzati che vendono prodotti Apple in piattaforma.

L’accordo inizia a fine 2018 e si applicherà alle vendite Amazon negli Stati Uniti,UK, Giappone, Francia, Germania, Italia e Spagna. Cosa significa questo mega accordo per i Brand in generale?

Anche Apple vende in Amazon

Brand devi fare i conti con Amazon

Con Questo accordo il merchant di Bezos venderà e spedirà i prodotti Apple, che otterrà direttamente da Apple. Se Apple ( il n. 1 brand al mondo) ha deciso di farlo, nessun brand può permettersi di ignorare questa piazza virtuale. Da tempo lo dico ai clienti AvantGrade: se siete un brand i vostri prodotti finiranno ( o già ci sono) in AMZN e quindi dovete avere una strategia come presidiarlo in quanto primo e-commerce al mondo in tante categorie probabilmente anche la tua ( vedi immagine sotto). Il concetto è simile alla grande distribuzione in cui ho lavorato per anni: se Esselunga è leader nel nord italia, un produttore di cioccolato come Ferrero deve trovare uno spazio a scaffale nella catena leader. altrimenti non vende o vende qualcuno con prodotto contraffatto

Fai Brand Protection!

Spesso i brand che per Filosofia non vogliono vendere su portali come Amazon, tendono ad ignorarli, come se i consumatori non ci andassero. Poi un giorno scoprono che i loro prodotti sono venduti nel merchant con vecchie etichette, foto scadenti, prezzi fuori controllo. Se Sei un brand devi proteggere la tua equity nei principali canali online, e Amazon è il primo di questi. Puoi farlo in autonomia in nella piattaforma Amazon in vari modi ( contattami se non sai come) dopo avere definito la strategia omnichannel che include la presenza nei portali delL’azienda di Seattle.

Amazon può aiutare i Canali Offline

Apple ha capito che Elencare i rivenditori Apple approvati è il miglior modo di proteggere il brand Aiutando anche il traffico in store! Troppi manager tradizionali pensano che combattere Amazon significa starci fuori ufficialmente. Invece è vero il contrario: per controllare meglio quello che succede nel canale, devi presidiarlo in modo intelligente ed in linea con i tuoi obiettivi CROSS canale. Ciò implica capire bene la piattaforma, approfittare della pubblicità di Amazon (che cresce molto negli USA – vedi immagine)  e definirne una strategia con un consulente indipendente dalla piattaforma. Vai preparato altrimenti Bezos vi mangia….

Profitto da ads in Amazon

Non Chiedere all’oste come è il vino

Ora qualcuno penserà “andiamo da Amazon e facciamo un accordo”. Terribilmente Sbagliato e improbabile! Sbagliato perché Prima devi studiare (in modo indipendente) lo status quo della tua categoria in Amazon, raccogliere dati, fare una Keyword research, definire una strategia di canale coerente con gli altri canali. Poi con il tuo consulente, definisci una strategia Amazon e stima un ROAS ideale, decidi il tuo piano commerciale e di marketing 2019 ed entri.  Perché Chiedere all’oste come è il vino a casa sua è il modo migliore per partire già battuti. E l’oste Amazon è molto buono con i consumatori ma spietato con i fornitori ( vedi policy sui resi e blocco di Google Chromecast)

Commenti

Eventi Digital

Articoli che potrebbero interessarti

> Tutti gli articoli
Condurre presentazione efficace

Come fare una presentazione di business efficace

Faccio presentazioni in pubblico da tempo: a partire dall'anno 2000 quando in…
Continua a leggere

Vocal Search : 9 utenti su 10 utilizzano gli assistenti vocali

Una recente ricerca di mercato svolta su un campione vasto di utenti…
Continua a leggere
Come cambierà linkedin nel 2019?

Come cambierà Linkedin nel 2019 per le Aziende

I dati del Global Digital Report annuale di We Are Social hanno…
Continua a leggere