Alla scoperta della Google House di Milano nel giorno di Panda 4.0

Il 20 Maggio sono stato nella casa di Google a Milano la cosiddetta Google House che si trova in via Ravizza 53/A e che sta girando l’europa (domani va in Spagna). All’ingresso la prima cosa che vi accoglie è una colorata Google Vespa (visto che ieri è scattato il nuovo aggiornamento, io mi aspettavo un Panda 4 volte più grande del normale…!)

Moto Vespa nella Google House

Dentro la #Googlehouse il team di ragazzi Google Italia (ed alcuni anche di Google Europa) ci hanno fatto provare/vedere una serie di prodotti innovativi (Google Glasses e l’auto usata per fare lo street view) e visitare le varie stanze della casa:  la cucina (dove ho assaggiato il caviale di melanzane tonde di Sonia Peronaci di Giallo Zafferano) , il salotto con Chrome Cast, la stanza da letto con i vestiti, la stanza dei viaggi e la soffitta a tema brasile 2014.

Prove dentro la Google House

Tra le cose nuove che ho scoperto / toccato con mano ricordo la Chrome Cast (Chiavetta per vedere i film comprati su PLAY con il Tablet nella TV della sala, di fatto il ponte tra dispositivo mobile e tv), gli occhiali Glasses (era la seconda volta che li provavo ma non mi sono ancora abituato a dire sempre OK GLASS), Art Project con dentro il Made in Italy ed il vetro di Murano) e l’auto che si autoguida (se lo sentono i tassisti qui va a finire male…).

Auto provata Nella Google House

In sintesi costosa e bella iniziativa di marketing, anche se essendo caduta nel giorno di Panda 4.0 (gli aggiornamenti Panda sono cambi dell’algoritmo progettati per contribuire a rafforzare i siti di contenuto qualità e declassare i siti di contenuto di bassa qualità o che violano le regole antispam dei motori di ricerca) mi aspettavo che almeno qualcuno menzionasse la cosa…

Ringrazio tutti i ragazzi della Google House per l’ospitalità in particolare Ben Belward, Bruno Bianchini, Claudio Colonna (che mi ha mostrato la tecnologia di PhotoSphere per i tour virtuali) e Serena Barbero (che dopo aver ordinato un branzino in un ristorante di Copacabana usando Google Translate, poi a forza di giocare con la ricerca vocale ed il traduttore di Google si è dimenticata di mangiarlo). Grazie infine agli amici Stefano e Gianluca per avermi fatto da fotoreporter !!!

Foto di Gruppo nella Google House

 

Commenti

Eventi Digital

Articoli che potrebbero interessarti

> Tutti gli articoli
Calcolare il ROAS per le campagne digital

Calcolare il ROAS per le campagne di digital marketing

Il ROAS (Return on Advertising Spend) ossia il ritorno sulla spesa pubblicitaria…
Continua a leggere
Guida su come fare un brief per un'agenzia SEO

Come scrivere un brief per un’agenzia SEO: Guida step by step

Alla base della selezione di una valida agenzia SEO deve esserci il…
Continua a leggere

Google Chrome 69: Cosa c’è di nuovo nell’aggiornamento

Non solo la nascita di Google Ads tra le novità 2018 per il…
Continua a leggere