Reputazione Personale su Google: 5 punti di contatto da monitorare

Gestire la tua reputazione su Google e i Social Media diventa sempre più critico anche nella ricerca di lavoro. Partiamo con un test che ci fa capire cosa monitorare: prendi il PC, vai su Google  e digitando una lettera alla volta il tuo nome e cognome  osserva cosa ti propone in automatico il motore lettera dopo lettera. Quando hai finito la digitazione completa, aggiungi uno spazio ed osserva bene i suggerimenti proposti ed i risultati associati ai principali suggerimenti legati al tuo nome e cognome: sei contento di quello che vedi?

I punti di contatto da monitorare per la gestione della reputazione personale su Google ( in parte applicabili anche alla reputation aziendale) sono oggi 5.

 

Vediamoli ora in dettaglio

SUGGERIMENTI-GOOGLE

1) SUGGERIMENTI :Il primo punto di contatto da controllare quando cercano il nostro nome su Google sono i suggerimenti automatici  (instant search) proposti in modo automatico da Google (ed altri motori) mentre digiti. Quindi è importante verificare cosa esce quando digiti una lettera alla volta il tuo nome e cognome, ricordandovi di aggiungere uno spazio vuoto alla fine. Può accadere che i motori di ricerca propongono suggerimenti automatici poco graditi e/o diffamatori, ad esempio scrivendo il nome della ex first lady tedesca Bettina Wulff ( compaiono automaticamente parole correlate quali “Escort” e “Prostituzione”). Il modo in cui si influenzano questi risultati dipende da molti fattori spesso non controllabili e la pulizia di queste situazioni richiede i migliori consulenti SEO e di ORM ( online reputation managment).

2) RISULTATI NATURALI: Il secondo punto di contatto da tenere sotto controllo sono i risultati organici associati al vostro nome, ovvero quelli proposti naturalmente dal motore di ricerca.

3) ADWORDS: Il terzo punto di contatto sono i risultati a pagamento, ovvero quelli proposti dal motore di ricerca a fronte di un prezzo offerto da un inserzionista per farsi cliccare quando si cerca la tal parola. Talvolta i risultati a pagamento possono apparire più in alto rispetto a quelli naturali / organici.

ESEMPIO SERP

4) PROFILI SOCIAL : Il quarto punto di contatto sul tema reputazione su google sono i profili nei Social Media (Youtube, Facebook, Google+, Twitter, Linkedin e chi più ne ha ne metta) che vengono indicizzati dal motore. Ogni social ha le sue peculiarità e risulta più o meno forte sulla SERP di Google in base a fattori molteplici.

5) GOOGLE NEWS: L’ ultimo punto di contatto da guardare in tema di reputazione personale è Google News. Se siete famosi ( o vi state candidando alle prossime politiche) ed uscite sui giornali online, Google (sezione “ricerca”) pesca da Google Notizie e rende disponibili nella ricerca alcune notizie recenti su di voi. Il controllo della reputazione su News, come mostra il caso Costa Crociere, è tra i più difficili e complessi in quanto News è una sezione a parte che talvolta viene ripresa da Google Ricerca.

Esempio curioso datato 7 gennaio 2013: cerco  “Silvio Berlusconi” e come mostra l’immagine il primo risultato naturale associato al nome del presidente di Mediaset è un’immagine dell’igienista Minetti in costume tratta proprio da Yahoo notizie. Stante la velocità dell’indicizzazione di Google News questa immagine cambierà nell’arco di poche ore.

Commenti

Eventi Digital

Articoli che potrebbero interessarti

> Tutti gli articoli
Anche Apple vende in Amazon

Accordo Amazon Apple: cosa implica per il tuo brand

Amazon e Apple hanno siglato un accordo che consente ad Amazon di…
Continua a leggere
Calcolare il ROAS per le campagne digital

Calcolare il ROAS per le campagne di digital marketing

Il ROAS (Return on Advertising Spend) ossia il ritorno sulla spesa pubblicitaria…
Continua a leggere
Guida su come fare un brief per un'agenzia SEO

Come scrivere un brief per un’agenzia SEO: Guida step by step

Alla base della selezione di una valida agenzia SEO deve esserci il…
Continua a leggere