Google Cloud Next Aprile 2024: tutte le novità

Google_cloud_next

Google Cloud Next Aprile 2024: tutte le novità

La conferenza Google Cloud Next di aprile 2024 ha portato una ventata di innovazioni e nuove tecnologie, soprattutto per gli sviluppatori, gli specialisti cloud e i professionisti del marketing. Questo evento di tre giorni ha presentato una serie di nuovi strumenti e capacità, basati sull’intelligenza artificiale, progettati per trasformare radicalmente il modo in cui le aziende approcciano lo sviluppo, la gestione del cloud e l’analisi dei dati.

Da miglioramenti significativi nella programmazione e nella gestione delle applicazioni cloud, a potenti integrazioni in BigQuery e Looker che aprono nuove frontiere per il marketing digitale, scopriamo insieme le grandi novità annunciate.

Novità per gli Sviluppatori: Gemini Code Assist

Durante la Google Cloud Next di aprile 2024, Google ha introdotto una significativa evoluzione nel campo dello sviluppo software: il Gemini Code Assist.

Questo strumento offre assistenza basata su intelligenza artificiale per aiutare gli sviluppatori a costruire applicazioni con maggiore velocità e qualità, integrandosi perfettamente con editor di codice popolari come VS Code e JetBrains. Gemini Code Assist è una soluzione di assistenza alla programmazione di livello aziendale che supporta il tuo codice privato in diversi ambienti: in loco, su Gitlab, GitHub, Bitbucket, o anche attraverso più repository.

Sviluppato con robuste funzionalità aziendali, permette alle organizzazioni di adottare l’assistenza AI su larga scala, rispettando i requisiti di sicurezza, privacy e conformità.

La piena consapevolezza del codice, attualmente disponibile in anteprima privata, consente di effettuare modifiche su larga scala, inclusa l’aggiunta di nuove funzionalità, l’aggiornamento delle dipendenze tra file, l’assistenza negli aggiornamenti di versione e revisioni complete del codice.

Gemini Code Assist è potenziato dal modello Pro Gemini 1.5 di Google, che offre una finestra di contesto di un milione di token, la più ampia disponibile nel settore. Inoltre, la personalizzazione del codice, attualmente in fase di anteprima privata, permette alle aziende di collegare i propri codici privati per adattare Gemini Code Assist in modo da ottenere una generazione di codice consapevole del contesto specifico dell’utente.

Gemini_code_Assist

Rivoluzionare il Cloud con Gemini Cloud Assist

Google ha annunciato anche Gemini Cloud Assist, una soluzione pensata per supportare i team cloud nella progettazione, operatività e ottimizzazione del ciclo di vita delle loro applicazioni.

La guida AI contestuale e personalizzata di Gemini comprende le tue risorse Google Cloud per aiutarti a creare nuovi design, distribuire carichi di lavoro, gestire applicazioni, risolvere problemi e ottimizzare prestazioni e costi. 

Gemini Cloud Assist offre le seguenti capacità:

  • Design guidato dagli obiettivi: descrivi il risultato di design desiderato e Gemini Cloud Assist può generare configurazioni di architettura su misura per le tue esigenze. Include anche spiegazioni sul ragionamento dietro ai suoi suggerimenti.
  • Operazioni guidate e risoluzione dei problemi: diagnostica problemi, identifica le cause principali e fornisce raccomandazioni per soluzioni rapide, aiutandoti a gestire efficacemente gli incidenti.
  • Ottimizzazioni su misura: A seconda che tu dia priorità al risparmio sui costi, alle prestazioni o all’alta disponibilità, Gemini Cloud Assist identifica aree di miglioramento e suggerisce strategie per raggiungere i tuoi obiettivi.
  • Efficienza nel troubleshooting: risparmia tempo con l’analisi e la spiegazione dei log, facilitando la risoluzione dei problemi.

Gemini Cloud Assist è facilmente accessibile tramite un’interfaccia di chat integrata direttamente nella console Google Cloud, e si integra perfettamente con le interfacce attraverso cui gestisci i vari prodotti e risorse cloud. Attualmente, Gemini Cloud Assist è disponibile in anteprima privata.

Un salto qualitativo per i Marketers: Gemini in BigQuery e Looker

Per i professionisti del marketing, le novità riguardanti BigQuery e Looker sono particolarmente rilevanti. Google ha annunciato l’integrazione di Gemini in questi strumenti, che porterà a un miglioramento delle prestazioni delle query e ottimizzerà il ciclo di vita dell’analitica web.

Oltre all’Analisi Conversazionale, sono state introdotte nuove funzionalità pensate per accelerare la tua capacità di creare visualizzazioni chiare e report, integrarli con Workspace e condividerli con il tuo team, il tutto senza la necessità di scrivere codice.

Gemini in Looker agisce come un assistente intelligente sempre a disposizione, che facilita il passaggio dalla formulazione di una query alla sua elaborazione e dalla ricerca dei dati alla loro condivisione, estendendo i vantaggi dell’intelligenza aziendale a un vasto numero di utenti all’interno della tua organizzazione.

Vuoi imparare a ottimizzare i tempi della tua azienda con l’integrazione dell’AI nel digital marketing? Fissa una consulenza gratuita.

Torna in alto