Come semplificarsi la vita nella lettura dei dati adwords?

Esistono indicatori che possono facilitarci la lettura dei rapporti ed aiutarci nell’ottimizzazione delle campagne?
Ad smx Milano ne parlano Andrew Goodman fondatore di Page Zero Media e Brad Geddes fondatore di certified knowledge.

Obiettivo di entrambi gli interventi è stato offrire strumenti noti di lettura alternativi dei dati AdWords per semplificare l’analisi e l’ottimizzazione delle performance. Goodman si è focalizzato molto sul valore relativo attribuito spesso ad alcune metriche AdWords, come ad esempio il quality score o la posizione dell’annuncio, metriche che il relatore consiglia di tralasciare per dedicarsi maggiormente allo studio degli obiettivi economici della campagna.

Di diverso tenore l’intervento di Brad Geddes, che spiega invece i vantaggi di utilizzare i rapporti Google Analytics per leggere le performance SEA e sposta il focus sul Bounce Rate, un dato estremamente interessante da considerare in particolare se letto dai rapporti AdWords presenti su Analytics, che consentono a chi fa analisi di segmentare e filtrare i dati fino ad ottenere indicatori non presenti nei tradizionali rapporti AdWords.

Commenti

Iscriviti al mio canale YouTube

Eventi Digital

Articoli che potrebbero interessarti

> Tutti gli articoli
Pacco Amazon Chargeback

Tengo il Negozio o investo nell’Ecommerce?

Ci sono troppi negozi nelle città svuotate dallo Smartworking? Che fine faranno…
Continua a leggere
black owned activity

La razza nell’algoritmo di Google e Linkedin?

Dopo le mosse di altri big della tecnologia, anche Google aumenta le…
Continua a leggere

Cos’è il Fact Checking delle Foto di Google Immagini?

Secondo voi queste foto mostrano davvero una donna dopo 17 interventi di…
Continua a leggere