Scrivere per il SEO: Google non capisce gli scherzi

La ricerca del posizionamento sui Motori di ricerca, conosciuto anche come SEO, spinge molti scrittori di web a pensare prima di tutto al raggiungimento della visibilità su Google, poi alla ricercatezza linguistica: questo nuovo fenomeno editoriale dello Scrivere per il SEO dipende dal fatto che Google e gli altri motori valutano e classificano le pagine web con un algoritmo che premia i testi “allineati” alla norma.

Ciò significa che a parità di argomento trattato, un testo che usa molto giochi di parole potrebbe essere posizionato male sulle pagine di Google rispetto ad un testo semplice e “mediamente” articolato che si allinea al modo di cercare dell’utente medio. L’immagine della Gaussiana spiega il fenomeno: in sintesi, se scrivo in modo “normale”, ovvero usando la lingua in modo allineato alla media delle pagine presenti sul web ed al modo di cercare degli utenti probabilmente Google mi premia e mi posiziona meglio nei risultati. Ciò a parità di tutte le altre variabili (si stima che Google consideri circa 200 parametri per l’indicizzazione).

Curva Gaussiana del Meno Imperfetto
Immagine di Curva Gaussiana del “Comportamento Normale”.

Questo significa che titoli e testi suggestivi saranno sempre più relegati solo alla carta stampata? Ma se la carta stampata perde investimenti verso l’online (cosa che sta accadendo pressochè in tutto il mondo ),cosa ne sarà dell’umorismo nei testi online?

Insomma “Google non ride e non ama i giochi di parole”: questa è l’osservazione che condivido fatta da Matthew Crowley ) maggiori dettagli su  The Atlantic ). Crowley riflette sui giochi di parole che possono fare brutti scherzi alla tipologia di ricerca “letterale” cui internet ci ha abituato

Per tutti quelli che scrivono sul web, la domanda finale è : meglio il comunicato stampa visibile su Google che genera più visite in quanto scritto con un occhio al SEO oppure meglio un testo frizzante scritto e pensato in modo creativo che genererà meno contatti e visite sul sito web?

Commenti

Articoli che potrebbero interessarti

> Tutti gli articoli

Rivoluzione Google Adwords On & Offline

Sono le h 12, sto camminando verso un incontro usando le mappe…
Continua a leggere

Conversion Marketing: il Test “3 secondi per Rimbalzare” e le dure verità

L'informazione consuma l'attenzione di chi la fruisce e all'aumentare degli stimoli informativi…
Continua a leggere
Beneficienza a Google Adwords

Il Marketing e la beneficienza Google Adwords

Senza saperlo il marketing può fare beneficenza a Google Adwords spendendo male…
Continua a leggere