Come il Bounce rate segnala se hai fatto bene il Restyling

Dopo che il tuo sito è stato sottoposto ad un restyling grafico, gli utenti che già lo conoscono potrebbero trovarsi spiazzati dal nuovo ambiente e per questo cambiare destinazione e scelte pregresse. Oltre ai costosi studi di UX ( usabilità) per capire ciò sta accadendo, occorre tenere monitorato il cambiamento di diverse metriche analitiche, tra cui il tasso di rimbalzo o bounce rate: questo post spiega come farlo in modo automatico da Google Analytics.

restyling sito web
In fase di progettazione del piano migratorio, quindi prima del restyling, occorre monitorare l’andamento percentuale ed assoluto delle dimensioni di traffico e rimbalzo:
  • numero di sessioni
  • numero di utenti
  • bounce rate
Focalizziamo ad esempio l’attenzione sul tasso di rimbalzo, ossia la percentuale di chi atterra su un sito e lo lascia senza navigare in altre pagine o senza convertire.
Conoscendo ora le nostre metriche e le eventuali variazioni, procediamo con l’impostare degli alert mail che ci avvisano quando si verificano cambiamenti importanti sul tasso di rimbalzo durante e dopo il cambiamento.
Per impostare l’Alert accediamo a Amministrazione dal menù orizzontale posto al di sopra della pagina. Scegliamo poi l’opzione Avvisi personalizzati (che troviamo nella colonna Vista scorrendo fino sotto a Strumenti e risorse personali).

avvisi_personalizzati_analytics

Qui impostiamo il nome dell’Alert, che ce ne ricorda il contenuto e consideriamo poi solo ed esclusivamente Tutti i dati del sito web, ovvero il sito che deve essere trasferito.
Il periodo di confronto deve essere valutato in base ai propri dati storici: se l’andamento grafico della metrica è costante nel tempo, il confronto può avvenire su base quotidiana; se invece il grafico presenta un andamento altalenante è meglio fare riferimento ad archi temporali più ampi, come la settimana o il mese. Scegliamo, ad esempio, un confronto con la settimana precedente e mettiamo un flag per inviare la mail di alert all’indirizzo dell’amministratore del sito e (opzionale) anche ad altri indirizzi mail.
analytics_alert1

Impostiamo ora le Condizioni di Avviso. Nel nostro caso, focalizziamoci sul traffico che proviene dai motori di ricerca, ossia da Mezzo (individuabile nel menù a tendina che si apre sotto Acquisizione, oppure digitabile manualmente), che Corrisponde esattamente a Organic.
analytics_alert2

Infine, impostiamo l’avviso che si intende ricevere quando si verificherà un incremento percentuale del Bounce Rate. Dovremo quindi selezionare le seguenti opzioni:
  • Frequenza di rimbalzo (nel menù a tendina sotto ‘Sezioni’)
  • % aumenta di oltre
  • Valore numerico in % (suggerirei di iniziare a tenere sotto controllo la situazione già con un incremento del 5%)
  • Rispetto a (Google Analytics propone il confrontro con il giorno, la settimana o il mese precedente).
Una volta impostati gli Alert possiamo verificarne le informazioni selezionando Rapporti nella barra del menù orizzontale e poi Eventi Intelligence nella barra laterale sinistra.
Oltre all’Alert sul tasso di rimbalzo, è possibile anche impostare un Alert che ci avvisi di un eventuale crollo nel traffico organico, la cui creazione è suggerita nel post sugli alert per identificare un Sito Penalizzato: la combinazione di questi due Alert, ci consente però di identificare in modo rapido il problema e porvi rimedio. Alla base di tutto risiede comunque una buona conoscenza di Google Analytics.
image_print

Commenti

comments

Ale Agostini

Social & Search Engine Marketing Lover. Writer for HOEPLI ("Trovare clienti con Google"), Marketing Teacher for Iulm & Sole 24 h.
SEO/SEM
Newsletter

Oltre 2000 iscritti, rispettiamo la tua privacy