4 motivi per usare Google Tag Manager

Richiesta del cliente: Velocità, Risparmio e Sicurezza nel gestire i codici in pagina

Il pixel di Facebook, il codice di Google Analytics, quello di remarketing di Criteo: mediamente un sito attivo sul digital marketing ha (spesso senza saperlo) 14 TAG diversi per monitorare la resa delle diverse campagne online. Sebbene necessari per misurare bene, la proliferazione di tutti questi codici e variabili diventano impossibili da gestire bene lato IT interna (o webmaster/agenzia), al punto talvolta che per aggiornare un solo tag, può volerci n settimane. Il cliente Finstral, leader in Europa nella produzione di infissi e serramenti, ci ha chiesto di risolvere il problema.

Soluzione

La soluzione per avere più flessibilità, ordine e autonomia è un Tag Management System (TMS), ovvero un unico pezzo di codice JavaScript all’interno del codice HTML che si esegue sulla pagina visitata ed assolvendo a diverse funzioni incluso il tracciamento dei percorsi di navigazione via cookie dal browser utente.

“L’essenza di un tag manager come Google Tag Manager è quello di memorizzare diversi tag in un unico contenitore di tag rispetto a diffondere singoli i tag sulle pagine e il sito, permettendo delle extra rilevazioni sulla navigazione (Scroll, interesse sui menu globali, etc) che non sono possibili dalle web analytics.”

gtm

Google Tag Manager (GTM) è gratuito, richiede solo una consulenza iniziale per essere impostato, configurato e installato. I vantaggi di Google Tag Manager sono:
  1. Gestione dei tag (nuovi / vecchi) più facile e conveniente
    Durante l’utilizzo di GTM è possibile installare tutti i tag direttamente dalla piattaforma di gestione. Ad esempio, se si effettua la decisione di lanciare una campagna Facebook Ads, si può semplicemente aggiungere il tag dal vivo e la raccolta di informazioni è pronta per iniziare, senza chiamare l’IT. Senza costi di web agency!

    tag-gtm

  2. Tempi di caricamento più veloci
    Più tag metti in pagina, più le pagine tendono a caricare più lentamente; ciò può determinare un impatto sulla UX (gli utenti escono dal sito) e sul SEO (la velocità di caricamento è fattore di ranking). Il GTM permette di installare un singolo tag in tutte le pagine, come risultato le pagine caricare più velocemente.

  3. Una migliore comprensione del comportamento degli utenti sulle tue pagine
    Poniamo che cambi un menu globale perché pensi che questo nuovo menu sarà molto cliccato; con GTM dopo pochi giorni puoi vedere che l’effetto finale non è necessariamente quello desiderato. In questo caso, GTM vi permetterà di testare diverse configurazioni per analizzare le prestazioni di ogni variazione (di menu, di pulsanti, di call to action, di banner della home, etc) sulla tua pagina.

    comportamento-gtm

  4. Sicurezza e protezione da JS dannosi
    Poniamo che uno dei plugin che ha installato la tua ex agenzia in pagina 3 anni fa sia stato hackerato ed ora esegua un comando che si prende dei dati e mette a rischio la sicurezza del tuo sito e del tuo utente. Attraverso Google Tag Manager (GTM), usufruisci gratuitamente del controllo antispam del più grande motore di ricerca al mondo, che se trovasse qualche javascript pericoloso lo bloccherebbe subito.
Contattami per valutare insieme la strategia migliore per crescere nel digital marketing.

image_print

Commenti

comments

SEO/SEM
Newsletter

Oltre 2000 iscritti, rispettiamo la tua privacy