Novità:lo smartphone misura gli ascolti radiofonici (Media Cell in Italia)

Visto che lo Smartphone è ormai diventato una seconda pelle che le persone tengono con sé, Ipsos MediaCT annuncia l’arrivo di MediaCell, ovvero un sistema tecnologico che utilizza lo smartphone del pubblico per misurare gli ascolti radiofonici in modo naturale. Ciò dovrebbe sicuramente dare nuova linfa alla pubblicità radio versus quella digitale che avanza di giorno in giorno. Attualmente in sperimentazione in UK, MediaCell è un sistema innovativo per il modo in cui viene rilevato l’ascolto: di fatto l’utente riceve un software che viene installato nel suo smartphone che cosi è in grado di captare un segnale del tutto inaudibile e che, tramite una tecnica di encoding proprietaria, viene inserito nel normale flusso di trasmissione delle radio.
MediaCell identifica in tempo reale la stazione ascoltata, la piattaforma di ascolto (radio tradizionale, sito web, podcast, …) e se l’ascolto avviene in diretta o in modalità ‘time shifted listening’ (e cioè in un momento successivo alla diretta), il tutto senza che l’utente debba modificare le proprie abitudini o portare con sé apparati tecnologici aggiuntivi.

Per Nando Pagnoncelli, Country Manager IPSOS Italia: “la radio è ormai matura per il passaggio, che la televisione ha già fatto negli anni ’80, a un sistema di rilevazione elettronica, che intercetta i comportamenti del pubblico mentre vengono messi in atto invece di basarsi su una ricostruzione mnemonica forzatamente molto più imprecisa. Oltre che dal punto di vista tecnologico, la modernità della rilevazione basata sui meter sta nel tipo di informazioni che possono essere fornite per la pianificazione pubblicitaria e per la gestione dei contenuti editoriali.
Lo sviluppo di MediaCell è iniziato nel 2009 in collaborazione con Intrasonics, che ha sviluppato un sistema interrativo da Mobile chiamato ‘Sound Link and Sync’ (SLS);   ai principali sistemi operativi degli smartphone, come Apple, Android, RIM e Symbian.

In conclusione per combattere l’avanzata del digitale, anche la Radio ha bisogno di misurazioni più puntuali che permettano di correlare azioni con risultati: mediaCell è certamente un passo verso questo direzione.
image_print

Commenti

comments

Ale Agostini

Social & Search Engine Marketing Lover. Writer for HOEPLI ("Trovare clienti con Google"), Marketing Teacher for Iulm & Sole 24 h.