Incidente Concordia e Web Reputation Costa Crociere in Google

Il tragico incidente della nave Concordia della Costa Crociere (di proprietà di Carnevale Corp.  le cui azioni oggi scivolano di circa 1/5) sta avendo un impatto immediato anche a livello di web reputation e SEO legato alla marca “Costa Crociere”. Sebbene l’incidente ha interessato la nave Costa Concordia (di proprietà della filiale italiana Costa Crociere), già dopo poche ore su Google si vede l’impatto  sulla reputazione web anche sull’azienda madre: infatti digitando costa crociere“, il primo blocco di risultati mostra proprio le ultime notizie dell’incidente, mettendo in secondo piano il sito costacrociere.it (rilevazione fatta su Google.IT e Google.CH).




L’impatto in termini di web reputation è immediato sia sulla SERP dei risultati che sulle interrogazioni suggerite: infatti digitando  “costa crociere“, i primi termini suggeriti mostrano proprio interrogazioni legate all’incidente mixate con query legate alle offerte e prenotazioni.



Quanto sopra riferisce a ricerche dall’italiano in Google.IT Purtroppo la stessa cosa accade su Google.COM come si nota dall’immagine sotto.

Quanto durerà l’incidente “Concordia” sulla prima posizione della SERP di Google? Torneremo a vedere quanto dura il problema fra qualche mese e ne daremo conto.

Intanto oltre alle vite umane, ai danni morali di chi ha vissuto l’incidente, l’azienda Carnival pensa solo ai suoi conti: sul sito ha stimato l’impatto dell’incidente sui guadagni di quest’anno sarà tra i $ 85 milioni e $ 95 milioni di dollari. Forse non hanno calcolato gli altri costi di SEO e  web reputation che dovranno sostenere sulla marca Costa Crociere (che costituisce circa il 18% delle vendite del gruppo).

Scopri il nuovo libro che ho scritto in collaborazione con Antonio De Nardis, se vuoi capire come proteggere la tua reputazione su Google e sui Social Media.
image_print

Commenti

comments

Ale Agostini

Social & Search Engine Marketing Lover. Writer for HOEPLI ("Trovare clienti con Google"), Marketing Teacher for Iulm & Sole 24 h.
  • Andrea says:

    Interessante!!
    Certamente ora le chiavi di questo genere avranno rapida evoluzione..
    Prevedo tra non molto sicuramente la comparsa di chiavi del tipo “costa concordia risarcimento” o “costa concordia rimborso”.. Sono molti i passeggeri che si stanno muovendo in tal senso..

    • Ale Agostini says:

      in effetti il comitato tutela è già stato costituito a Genova http://www.genova24.it/2012/01/costa-concordia-costituito-a-genova-il-comitato-di-tutela-dei-passeggeri-26406/

  • Per quanto riguarda le news di Google, non sono dei risultati di ricerca veri e propri, pertanto si può tranquillamente sostenere che il sito principale si trova ancora in prima posizione. Non credi sia così?

    • Ale Agostini says:

      Le news, come le immagini, video etc, sono integrate a pieno titolo nei risultati della ricerca. il giusto punto è quanto tempo ci resteranno e se ciò impatterà nelle interrogazioni correlate e nelle query suggerite ( su Google.COM “BP”, a distanza di mesi, la seconda query seggerita è “BP OIL SPILL”. vedremo…

  • SEO/SEM
    Newsletter

    Oltre 2000 iscritti, rispettiamo la tua privacy