Il concorrente usa il mio marchio su Google: Cosa Fare per Bloccarlo?

Con l’aumentare della forza ed importanza della pubblicità su Google, alcuni “furbetti del quartiere” comprano le parole chiave dei marchi dei concorrenti diretti. Alcune volte si tratta di piccole aziende, altre volte di grandi aziende che al loro interno hanno dei responsabili marketing poco corretti ( o nella migliore delle ipotesi poco attenti a chi hanno delegato l’implementazione della campagna su Adwords) che vogliono andare al traino di brand forti e consolidati.

Cosa fare se qualcuno usa i vostri loghi / marchi registrati per farsi pubblicità su Adwords? Come tutelare il vostro marchio nella pubblicità online? e’ possibile fare qualcosa per fermare questi furbetti?
tutela marchio online

In primis se il vostro marchio o trademark si chiama “SEO”, dovete averlo registra nel paese di interesse con la modalità denominativa: solo in questo caso si può chiedere a Google inc. lo stop sia dell’account del concorrente e di tutti gli altri inserzionisti che adottano un comportamento simile con oggetto il vostro marchio. In genere il 40% delle richieste è accettato e dipende dalla persona che manualmente prende in carico la pratica. Se avete solamente un marchio registrato figurativo, in genere NON ci sono le condizioni per reclamare con successo.

La nostra agenzia si occupa di presentare il reclamo a Google Inc con le modalità che massimizzano le chance di successo.
Per fare reclamo servono :

a) Delega scritta a presentare reclamo per vostro conto (anche via email) + una persona di contatto (che riceverà le email di google Inc della fase 2)

b) ID account Adwords Attivo (se non ne avete uno, si può comunque fare reclamo). A mio parere, se spendete cifre interessanti, il valutatore farà più attenzione al vostro caso.

c) Testi degli Annunci e URL dove atterra la campagna del concorrente. Servono più esempi ed evidenze possibili, in quanto su cui scegliere il caso che più viola le poilcy di Google. Se usano il marchio denominativo sia come chiave che come testo dell’annuncio, le chance di bloccarli sono maggiori.

d) Tutti i dettagli del/dei marchi denominativi registrati / in fase di registrazione, inclusi numero di registrazione, titolare, paese di registrazione, tipi di marchio (denominativo, figurativo, denominativo & figurativo). Se avete più di 10 marchi registrati, serve un file DOC che ricapitola queste info

e) Nome di uno dei vostri rappresentanti legali (meglio se figura nella registrazione) e suo email di contatto

Articoli che potrebbero interessarti

> Tutti gli articoli

Corso SEO Sole 24h al Master Digital Marketing Lab

Nei giorni scorsi ho tenuto il Corso SEO presso il Sole 24…
Continua a leggere

Google My Business: intervista con Luca Bove

Nei giorni scorsi ho incontrato Luca Bove al Sole 24 ore e…
Continua a leggere

Aggiornamento Automatico Google Places : Cosa cambia e perchè!

La ricerca locale di Google Places continua ad evolvere: nelle ultime ore…
Continua a leggere