Come scegliere la foto profilo Linkedin

Scegliere bene la foto profilo è, insieme al sommario/headline, l’aspetto più importante di ottimizzazione del profilo Linkedin in ottica lavoro e personal branding. Richiede capacità di comunicare, di sedurre, oltre a coerenza con il personal branding. Come scegliere al meglio l’immagine di profilo Linkedin?
Ecco la guida frutto dello studio di centinaia di foto durante i corsi LinkedIn.

Coerente con la tua USP</font size>
Un’immagine comunica come 1000 parole in una frazione di secondo. Cosa dice di te la tua foto? Cosa comunica lo sfondo? Cosa non comunica di ciò che conta per il tuo self marketing o curriculum? La foto del profilo LinkedIn dovrebbe essere coerente sia con il messaggio che vuoi passare, sia con la tua USP (la cosa che ti rende unico), soprattutto ora che LinkedIn ha attivato la funzionalità che permette di vedere, in real time, se l’utente è attivo (come Facebook e Messenger), passando sulla foto del profilo.

Se sei una bella donna in cerca di un’occupazione professionale, mettere una foto del profilo troppo scollata può attirare ma risultare controproducente ai fini professionali e lavorativi(facile fraintendere!). Trovo molto efficace questa foto dell’addestratore di cani che comunica cosa fa, in modo coerente e simpatico, con una sola immagine.

Osserva dall’esterno </font size>
Osservare in modo oggettivo è importante: Nascondi il sommario un attimo e chiedi ad un paio di amici di descrivere, con 3 aggettivi, cosa comunica la tua foto. Che tipo di lavoro pensano che tu faccia? Come differiscono queste opinioni rispetto a ciò che ti aspettavi? Se sono simili, la foto profilo è coerente con l’headline.
Fare un’ottima prima impressione è importante: piccoli dettagli che a te sembrano scontati comunicano in modo forte e immediato: durante una formazione LinkedIn, un partecipante mi ha confessato che alcuni prospect gli avevano negato il contatto perché aveva una foto profilo strana e con gli occhiali da sole!

Di recente ho sviluppato uno strumento, basato sulla machine learning, che dalla tua foto estrae il tuo stato d’animo e gli argomenti correlati (pescando tra migliaia di foto). Ne parlerò approfonditamente a TEDxLugano Sabato 9 Settembre.

http://www.aleagostini.com/wp-content/uploads/image-sentiment-tool.jpg

Prova il nuovo strumento e scopri cosa vede un’intelligenza artificiale nella tua foto!

Coerente con il media</font size>
Perché passi tempo su LinkedIn? È lo stesso motivo per cui sei su Facebook?
Probabilmente no! Se è così, cambia le foto e adattale al social e agli obiettivi della tua presenza. Testa la foto profilo con strumenti di intelligenza artificiale o semplicemente chiedendo a colleghi o amici; scopri come usare LinkedIn e le immagini che veicoli in modo sinergico e otterrai quello che cerchi. Impara a farti conoscere e fai carriera con LinkedIn!
Se pensi che questo articolo possa aiutare un amico, condividilo ora!

Commenti


Articoli che potrebbero interessarti

> Tutti gli articoli
SSL https

Google SSL-Geddon: Come prepararsi

Dal 1 ottobre Google Chrome mostrerà in modo più chiaro l'indicazione NON…
Continua a leggere

Come impostare le Statistiche App

Hai sviluppato un'App per la tua start-up e sei pronto al lancio:…
Continua a leggere

Digital PR: 5 Consigli per un Article Marketing SEO friendly

Alcuni lo chiamano Digital PR, altri Article Marketing o Blogger Activation, nei…
Continua a leggere