Come promuovere una Initial Coin Offering (ICO)?

Hai fatto la documentazione legale, hai definito la tecnologia di scambio, hai scritto il White Paper e ora stai per lanciare la tua criptovaluta con la ICO? Ora non ti resta che promuovere con successo la tua Initial Coin Offering, ma sei sicuro di saperlo fare al meglio?

Facciamo un passo indietro…

Come funziona una Initial Coin Offering (ICO)?

ICO è una forma di finanziamento innovativa che si basa sull’emissione di monete digitali. Al giorno d’oggi – e con ritmi sempre più serrati – sta diventando la soluzione ottimale per tutte quelle startup che vogliono lanciare una nuova criptovaluta o più in generale un progetto legato alla blockchain.
A metà strada fra una IPO (Offerta Pubblica Iniziale) e il Crowdfunding online, le startup che decidono di finanziarsi con una ICO dovranno come prima cosa emettere delle monete virtuali, mentre chi decide di dare fiducia al progetto – e quindi di investire – potrà farlo tramite l’acquisto dei token. Più il progetto promosso dalla startup avrà successo e più aumenterà il valore dei token che potranno quindi essere scambiati in altre valute, non solo virtuali.

Il fenomeno ICO si sta moltiplicando a vista d’occhio soprattutto nei paesi che hanno avuto la lungimiranza di regolamentare scrupolosamente le criptovalute come Svizzera, Giappone e Isole Cayman.
L’interesse degli investitori si sta avvicinando sempre di più al mondo delle criptovalute e delle ICO, tuttavia bisogna essere in grado di distinguere le cosiddette galline dalle uova d’oro – ovvero i progetti realmente di valore – dalle speculazioni selvagge.
Per FINLANTERN CH il 47% degli investitori valuterebbe positivamente l’idea di investire denaro in una ICO, purché la startup o la società che vi sta dietro sia conosciuta e nutra di ottima reputazione.

come promuovere la tua ICO

Perché è fondamentale promuovere la tua ICO?

Risulta quindi chiaro che, per avere successo con una Initial Coin Offering, occorre un vero piano di marketing digitale e PR volto a:

  • Raggiungere per tempo sia il target istituzionale (banche, società di gestione del risparmio, asset manager, fondi di investimento, hedge funds…), sia individui ad alto potenziale di investimento.
  • Spiegare con estrema chiarezza le modalità di acquisto, l’uso dei fondi (che impatta sulla regolamentazione che si applica), le modalità di uscita e di liquidazione dello strumento.
  • Convincere che l’offerta iniziale sia solida sia in termini di tecnologia (blockchain utilizzata), sia di storia dell’azienda, di storia delle persone, di potenziale di rivalutazione e di promesse al mercato.

I Bitcoin stanno generando grande interesse nei media, nelle persone e nelle istituzioni, contribuendo alla diffusione del crescente desiderio di cavalcare l’onda delle criptovalute. Tuttavia le modalità operative di acquisto di queste monete digitali restano sconosciute ai più, essendo questo un terreno ancora giovane e connotato da una selezione all’ingresso rigida a causa della materia altamente tecnica.
Per una startup diventa quindi una condicio sine qua non il dover spiegare per bene e per tempo come aderire alla ICO, dove detenere la criptovaluta e come venderla. Il canale migliore per distribuire queste informazioni rimane il web, misurando bene il timing.

Contattaci per un piano di web marketing su Google, Linkedin e Facebook per sostenere il lancio della tua Initial Coin Offering (ICO).

Commenti

Articoli che potrebbero interessarti

> Tutti gli articoli
spendere bene in google 2018

Come spendere bene in Google

Google è un partner pubblicitario indispensabile per la lead generation di molte…
Continua a leggere
vietare vendita su amazon

Vietare la vendita di Brand di lusso su Amazon? Si può

Un’azienda può limitare la vendita dei propri prodotti su Amazon e negozi…
Continua a leggere

Difendersi da Amazon

Come difendersi da Amazon Amazon è un partner o un concorrente pronto…
Continua a leggere