Come funziona LinkedIn? I consigli per usarlo

Come usare LinkedIn

linkedin login

Come funziona LinkedIn, uno dei maggiori social network al mondo? Si tratta semplicemente di avere il proprio curriculum vitae online e attendere che arrivino le offerte di lavoro?
Con questa guida cercherò di spiegare in maniera chiara come usare LinkedIn al meglio e come usare al meglio questa piattaforma professionale per fare carriera e sviluppare il proprio Personal Branding.

LinkedIn non è Facebook!

La premessa è d’obbligo: LinkedIn è un social network il cui scopo è totalmente diverso da quello di Facebook, Twitter o Instagram. LinkedIn è progettato per un uso lavorativo, professionale, legato al business. Per questa ragione dosa con attenzione selfie, aggiornamenti sulle tue vacanze / vicende personali o condivisione di link non legati alla tua sfera professionale.

Creare un profilo completo

LinkedIn non è un semplice curriculum online: tuttavia inserisci tutte le tue esperienze formative e professionali, le tue competenze, le tue conoscenze linguistiche, eventuali premi ricevuti o pubblicazioni fatte. Approfitta dei suggerimenti che il social network ti offre per completare il tuo profilo e capire come usarlo. Ricerca sempre la sintesi, lasciando l’opzione di approfondire a chi interessa.
Importante la scelta dell’immagine di sfondo e fondamentale la scelta della foto profilo: un utente potrebbe cliccare sul tuo profilo e leggerlo, ma l’unica certezza è che, se gli capiterà un qualsiasi riferimento che ti riguardi, vedrà la tua foto. Scegline una professionale (per esempio: pensa a come ti vesti, o vestiresti, per andare a lavoro), in cui il tuo volto sia ben visibile.
Un altro dettaglio interessante è relativo alla url del profilo pubblico. Dal proprio account, andando su “impostazioni profilo pubblico”, è possibile modificare, sulla destra, l’url. Il suggerimento è di utilizzare semplicemente www.linkedin.com/in/nome-cognome (più per chiarezza che per altri motivi).

Creare una rete di collegamenti

rete LinkedIn

Crearsi un’ampia rete di collegamenti legati al tuo lavoro è uno dei più importanti pilastri per amplificare la portata del tuo personal branding. Il social network suggerisce di chiedere e accettare il collegamento solo alle persone che conosci direttamente, ma può valere la pena valutare di uscire dalla propria cerchia di primo grado e avere un network di contatti professionali molto più capillare. Ex colleghi, influencer, collegamenti suggeriti dalla piattaforma stessa; cerca di creare più relazioni in tema possibili nella tua rete, ma sempre con un obiettivo in mente ed evitando di spammare. Ricorda che LinkedIn ti permette anche di seguire persone che non conosci e che potrebbero non volere un collegamento diretto con te. Sfrutta anche la nuova integrazione con i programmi di Microsoft per trovare nuovi contatti, ad esempio dalla tua rubrica di Outlook.

Iscriversi ai gruppi

Un altro modo per usare LinkedIn è iscriversi ai gruppi attivi sul tema che ti interessa. I gruppi sono formati da utenti sulla base di caratteristiche comuni: posizione lavorativa, settore di provenienza, regione geografica, formazione etc. Cerca i gruppi che più si confanno al tuo profilo e richiedine l’iscrizione. Inoltre, partecipare alle attività del gruppo aumenta la possibilità di metterti in mostra e di aumentare i tuoi collegamenti e le tue relazioni.

Usare LinkedIn attivamente

linkedin attivo

Bisogna usare LinkedIn sfruttandone appieno gli strumenti e rendendosi attivi. Questo perché consigliare (l’equivalente del “like” di Facebook) o condividere un contenuto offre una possibilità di diffusione maggiore rispetto ad altri social network: un contenuto viene mostrato a chiunque faccia parte della rete di chi lo ha consigliato. Usa quindi LinkedIn per condividere immagini e articoli, per scrivere spunti e riflessioni sul tuo ambito professionale (o sul business in generale), scrivi articoli in stile blog. Idealmente bisognerebbe pubblicare un paio di contenuti al giorno, ma ricorda che se non hai niente di interessante da dire è meglio pubblicare qualche contenuto in meno!

Come farsi trovare su LinkedIn

Un altro tassello per capire come funziona LinkedIn e quanto siano importanti le attività fino ad ora discusse è capire come funzionano le ricerche.
Utilizzando la barra di ricerca in alto, su una qualsiasi pagina di LinkedIn, possiamo effettuare delle ricerche non solo per Nome e Cognome, ma anche per, ad esempio, professione. Come funziona in questo caso la decisione sull’ordine con cui visualizzare i risultati? LinkedIn elenca tutti i profili che contengono la parola chiave ricercata e li elenca in ordine di collegamento, mettendo prima quelli che sono tuoi collegamenti di primo o secondo grado o quelli con cui condividi un gruppo, un luogo di lavoro (presente o passato) o altre variabili che costituiscono occasione per cui vi potreste conoscere. Questo, di conseguenza, ci fa capire l’importanza sia di avere una rete ampia (più è ampia, più persone potrebbero vederci come risultato di una ricerca), sia di avere un profilo completo, in cui siano contenute le parole chiave relative al proprio profilo professionale. Tra queste ricerche, ti si potrebbero presentare delle opportunità di lavoro!

Come trovare lavoro su LinkedIn

apply with linkedin

Per la maggior parte degli utenti capire come funziona e come usare LinkedIn è finalizzato al cercare e trovare lavoro. In effetti, la ricerca di opportunità di carriera su questa piattaforma è molto semplice, considerato anche che sempre più aziende lo utilizzano per pubblicare annunci (è molto facile non solo cercare, ma anche pubblicare annunci di lavoro). Tantissime aziende hanno un account LinkedIn; il primo passo per cercare lavoro può essere andare direttamente sul profilo delle imprese che hanno attinenza col nostro settore professionale, seguirle e vedere se hanno qualche offerta interessante nella sezione “Vedi Offerte di Lavoro”.
Oltre a questo metodo (molto artigianale), LinkedIn mette a disposizione una sezione apposita, dedicata alla ricerca di impiego. Da qui si possono impostare delle ricerche attraverso alcuni filtri (per parole chiave, azienda, qualifica e per luogo: città, provincia, CAP, Nazione etc.). Le ricerche recenti possono essere riviste anche in seguito e, soprattutto, è possibile impostare degli alert che ci notifichino periodicamente, direttamente sulla pagina web di LinkedIn, via mail o via app, di eventuali nuovi risultati di ricerca. Inoltre, con le importanti novità previste per il 2018, in particolare riguardanti il Talent Insight, l’intelligenza artificiale sarà sempre più in grado di trovare profili idonei alle offerte di lavoro. Di conseguenza, avere un profilo preciso e ben aggiornato avrà un’importanza ancora maggiore.

Come avrai ormai capito, LinkedIn è un social network con grandi potenzialità dove chi investe tempo e cervello ottiene risultati. Per capire ancora meglio come funziona, scaricati un capitolo del mio libro su Linkedin: applicando questi suggerimenti riuscirai a sfruttare al meglio LinkedIn e a raggiungere i traguardi professionali che ti sei fissato!

Commenti

Eventi Digital

Articoli che potrebbero interessarti

> Tutti gli articoli

Aprire una Startup: La Verità che Scopri Dopo

Ultimamente sento parlare di aprire una startup come se fosse un gioco…
Continua a leggere

Aggiornamento condizioni di utilizzo LinkedIn

LinkedIn, a partire dal prossimo 8 maggio,  introdurrà una modifica alle condizioni…
Continua a leggere

L’Indice Mobile-First Google diventa operativo

L’indice Mobile-First Google si mangia il desktop Google ha annunciato che, dopo…
Continua a leggere