Google uccide la Serp Destra Desktop

Dal 19 Febbraio 2016 Google ha confermato la modifica della struttura delle SERP (pagina dei risultati) sulle ricerche da desktop: verrà dato un ulteriore spazio agli annunci a pagamento nella parte alta (da 3 a 4), mentre verrà totalmente rimossa la parte di annunci laterali sul lato destro.

Così si presentava la ricerca per ‘london hotel’ qualche giorno fa…

1-2016-02-23_1742

Così è come si presenta dal 20/2/2016 …

2-2016-02-23_1742

Stiamo studiando come questo impatterà a livello di comportamento dell’utente, user experience su Google (troppi ads?), costo per click e CTR su Adwords, ripartizione dei clik tra listing organico (SEO) e a pagamento.
E’ probabile che le aziende che investono in Google registreranno una crescente spesa/CPC (ricordate Google Charity?) e quindi dovranno essere più brave nel gestire le campagne (magari integrando strumenti che aumentano la frequenza di Bidding fanno risparmiare su Google Adwords).

Possibili motivi che hanno spinto Google a questo cambio del layout della pagina dei risultati:

a) Aumento dei ricavi unitari da Adwords che deriverà da una riduzione del numero di spazi/annunci disponibili (effetto scarsità). Amanti del PPC preparatevi ad aumentare il budget 2016!
b) Il CTR degli annunci laterali era comunque basso (gli studi dicono 10% per Compete, 14% per Wordstream) da non generare molto valore per Google
c) Gli utenti consapevoli di come appare la pubblicità in Google ( 1 su 3 in media) probabilmente associavano gli annunci della parte destra alla pubblicità, quindi per continuare a sembrare senza pubblicità Google ha deciso di uccidere il lato destro della SERP.

Lunga Vita al SEO…

Commenti

Articoli che potrebbero interessarti

> Tutti gli articoli

Fake News: Cosa sapere per SEO e digital

Se come sosteneva Oscar Wilde “l’importante è far parlare di sé”, la…
Continua a leggere

Pubblicità su Facebook: paga l’agenzia o il cliente?

Acquistare la pubblicità su Facebook pone una questione importante per il marketing…
Continua a leggere

Il tuo Smartphone è sempre in Ascolto?

Google registra e mantiene le ricerche vocali che fai dal tuo smartphone:…
Continua a leggere