Seminario Youtube Marketing al BIT 2013

Siete interessati alle tecniche di promozione del vostro business attraverso il marketing su Youtube?

Il 15 Febbraio ho tenuto al Bit 2013  (Borsa Internazionale del Turismo), una formazione avanzata sulle tecniche per fare SEO sul canale e sui video  Youtube.


Definiamo SEO su Youtube quell’insieme di attività che rendono un canale ed i suoi video più rilevanti di altri su una o più tematiche e quindi meritevole di uscire nei primi risultati della ricerca You Tube e Google in modo naturale senza pagare.

Avere un canale youtube ben ottimizzato, ha un importante beneficio secondario: protegge la vostra reputazione per ricerche di marca su Youtube e Google.

Ecco 5 tecniche da ricordare per migliorare il SEO sui video Youtube:

1. Proteggere la reputazione di marca: per difendere la reputazione del proprio brand bisogna innanzitutto presidiare il proprio nome con un buon canale branded, che produca regolarmente contenuti video che andranno linkati / incorporati nei propri asset digitali (sito proprio o di partner, social media etc).

2. Ottimizzare le impostazioni di canale: ciò significa compilare in modo SEO oriented i campi title, description e tags con termini pertinenti con le parole chiave della vostra attività.

3. SEO sui singoli video: è importante inserire un title efficace ( bisogna saper sfruttare il poco spazio a disposizione: 8 parole sono sufficienti), una descrizione e dei tags univoci per ogni singolo video caricato su Youtube. Bisogna dare importanza anche alle impostazioni avanzate, come permettere la possibilità di incorporare i video e altre azioni sociali, come commenti e valutazioni. Inoltre non dimentichiamoci di abilitare e incoraggiare interazioni da parte dell’utente.

4. Ottimizzazione dell’audio e della voce parlata: la fruizione di YouTube è diversa dalla Tv e dal cinema. Per favorire l’indicizzazione video da parte di Youtube bisogna dargli in pasto video ricco di audio e con voci chiare e ben scandite. In ottica SEO, evitate video con solo musica di sottofondo.

5. Implementazione delle trascrizioni: a parità di altre variabili, Youtube riconosce precedenza e maggior valore a quei canali/video che implementano le trascrizioni aiutano molto

l’indicizzazione dell’audio in lingue diverse dall’inglese.

Ecco la presentazione di Agostini su Youtube Marketing al BIT 2013, per dubbi / domande postate qui


Commenti

Articoli che potrebbero interessarti

> Tutti gli articoli

Fake News: Cosa sapere per SEO e digital

Se come sosteneva Oscar Wilde “l’importante è far parlare di sé”, la…
Continua a leggere

Pubblicità su Facebook: paga l’agenzia o il cliente?

Acquistare la pubblicità su Facebook pone una questione importante per il marketing…
Continua a leggere

Il tuo Smartphone è sempre in Ascolto?

Google registra e mantiene le ricerche vocali che fai dal tuo smartphone:…
Continua a leggere