Come la tecnologia Beacon influenzerà il Proximity Marketing

Beacon è la nuova frontiera dell’advertising, un modo nuovo di mettere in contatto negozi e clienti e di stimolare un rapporto sempre più personalizzato.
Un esercente potrà entrare direttamente in contatto con il singolo utente, offrendogli notifiche personalizzate e la possibilità di interagire con i prodotti esposti, grazie a un sistema di micro-localizzazione che, utilizzando la tecnologia Bluetooth, è in grado di individuare dispositivi mobili in un’area che può estendersi fino ai 200 metri di distanza tracciando le visite nel negozio.

beacon

È evidente come questo sistema rappresenti un enorme passo avanti nell’ambito del marketing di prossimità, un’opportunità che le aziende non possono permettersi di non cogliere.

Come i Beacon aiutano il Proximity Marketing?
Lo sviluppo dei beacons determinerà un aumento delle ricerche locali e iperlocali, alle quali le aziende potranno rispondere con notifiche, offerte e promozioni sempre più specifiche sulla base della posizione e degli interessi dei clienti. Lo scambio di dati che ne deriverebbe può diventare di grande importanza per Google, che raccoglierebbe un’incredibile mole di informazioni attraverso l’interazione tra store e utente e l’accesso agli smartphone.

Questa interazione, a sua volta, potrebbe essere utilizzata anche da un punto di vista social, grazie all’integrazione dei dati dei beacon con quelli presenti sul dispositivo mobile (dalle app ai contatti Facebook). Cosa che aiuterebbe a influenzare i risultati delle ricerche o addirittura l’invio di uno specifico messaggio da parte di un beacon in un negozio.

I dati incrociati definirebbero un profilo estremamente dettagliato del cliente, cosa che permetterebbe all’azienda di Mountain View di dare risultati sempre più mirati, sulla base di gusti, comportamenti, amici e posizione.
Gli esercenti potranno quindi anticipare i bisogni dei clienti e dare vita a nuove opportunità di business anche attraverso la creazione di network con altri store o marchi e rendere più semplici le modalità di pagamento semplicemente attraverso le singole app.
I beacons rappresentano una rivoluzione per commercianti e utenti. I primi imparerebbero a conoscere a fondo i comportamenti d’acquisto e i desideri dei clienti. I secondi vedrebbero le loro richieste soddisfatte con un guadagno di tempo e, attraverso le offerte, i coupon e le promozioni personalizzate, anche di denaro.

Commenti

Articoli che potrebbero interessarti

> Tutti gli articoli

3 Dritte da David Meerman Scott al BE-Wizard

Durante BE-Wizard 2014 di Rimini ho avuto occasione di parlare a lungo…
Continua a leggere

Google entra nelle assicurazioni auto

Google entra nel mondo della comparazione delle Assicurazioni Auto e qui trovi…
Continua a leggere

Guida pratica alla creazione di una landing page di successo

Cos’è in fondo una landing page se non la prima impressione che…
Continua a leggere