Sito Penalizzato SEO? Mi Avvisa l’Alert Google Analytics

Se lavori sodo o passi troppo tempo sui social, può capitare di non accorgersi tempestivamente che un cambiamento nell’algoritmo di Google abbia portato una penalizzazione SEO, che ha generato una diminuzione delle sessioni organiche tracciate da Google Analytics sul tuo sito.
Per sapere al più presto di queste avvenute riduzioni, significative e improvvise, si può fare ricorso agli Alert automatici di Google Analytics, in particolare alla funzione Intelligence Events ( o Eventi intelligenti in Italiano).
Questa funzione consente di impostare degli alert personalizzati sulla base di alcune metriche e condizioni di nostro specifico interesse, al verificarsi delle quali si riceve un email di avviso. Questi avvisi di Google analytics possono essere anche impostati su base giornaliera, settimanale, mensile.

aquila 2

Come impostare gli Alert

E’ possibile seguire due percorsi diversi:  
  1. accedendo dal pannello sinistro di Google Analytics, cliccando su “Intelligence Events Overview”
  2. oppure dalla barra orizzontale in alto, sotto Admin, selezionando poi “Tutti i dati del sito web” e scorrendo il menù fino ad individuare la voce “Custom Alert” (nella sezione Personal Tool & Assets).
Nel primo caso Google Analytics propone sia degli alert automatici, sia la possibilità di impostare e gestire quelli personalizzati; nel secondo caso si possono solo gestire gli alert personalizzati, modificando quelli già creati, oppure impostandone di nuovi.


GA2


In ogni caso, seguendo il flusso logico proposto da Google Analytics, si giunge al bottone rosso per la creazione di un alert personalizzato per monitorare il fenomeno di nostro specifico interesse.
Se vogliamo essere informati circa un’eventuale penalizzazione SEO dovremo misurare le variazioni negative delle sessioni provenienti dalla fonte organica, ossia quello che giunge dai motori di ricerca.
Cliccando su “new alert” si apre una finestra in cui possiamo configurare la notifica indicando:
  • il nome, per identificare mediante il nuovo alert
  • a quali siti (di cui siamo amministratori) applicarlo
  • l’unità temporale di analisi, che può essere giorno, settimana o mese: per questo specifico esempio, la scelta migliore cade sull’arco temporale giornaliero
  • il modo (in teoria) attarverso cui ricevere l’altert, se tramite email, oppure attraverso SMS, anche se questa opzione è attualmente offerta solo per gli USA. Nel caso di email, si possono impostare come destinatari del messaggio anche più indirizzi

GA-NEW_ALERT


Si devono definire poi le condizioni di alert, che costituiscono le variabili più importanti:
  • “this applies to”: il menù a tendina consente di selezionare la metrica che ci interessa tra diverse opzioni, visualizzabili in ordine alfabetico, oppure raggruppate in: utenti, acquisizione, comportamenti, e-commerce e sistema. Nel nostro caso, si tratta di tenere sotto controllo il traffico proveniente da un MEDIUM specifico, per il quale viene chiesta anche la “condizione”, che per noi dovrà coincidere esattamente con il valore “organico”
  • “alert me when”: anche in questo caso Google Analytics ci suggerisce alcuni parametri tra i quali effettuare la nostra scelta: utilizzo del sito, obiettivi, e-commerce, contenuti, click.
    Noi andremo a selezionare l’opzione relativa alle sessioni; come “condition” (occorre indicare se è minore o maggiore di, potendo scegliere tra valori assoluti o percentuali) dovremo indicare una riduzione del traffico maggiore del 25% (nella speranza sia una penalizzazione di lieve entità) ad esempio, un “valore” che possiamo impostare a nostra discrezione.
    Da ultimo selezioniamo il periodo di comparazione, potendo scegliere tra il giorno prima, o lo stesso giorno della settimana antecedente o dell’anno prima.
    Nella scelta occorrerà tenere in considerazione anche altri fattori, come ad esempio se il giorno prima c’è stata una campagna di marketing che ha portato moltissimo traffico al sito: in tal caso il giorno precedente non costituisce la scelta ottimale.

GA_Alert_MEDIUM


Se ci interessa essere avvisati quando il traffico crolla a 0, allora la condizione per ricevere l’avviso dovrà riguardare un numero di sessioni “inferiore di” e il valore da impostare sarà pari a 1.
Infine, se l’impostazione dell’alert è andata a buon fine, verremo avvisati tramite una casella verde semaforo e la nuova notifica apparirà nell’elenco degli alert personalizzati.

image_print

Commenti

comments

Ale Agostini

Social & Search Engine Marketing Lover. Writer for HOEPLI ("Trovare clienti con Google"), Marketing Teacher for Iulm & Sole 24 h.